Mirjana e una lacrima sul viso

di Marco Corvaglia

Le "apparizioni" a Mirjana sono caratterizzate dal fatto che a volte, nel corso delle stesse, si vede una lacrima solcare le guance della "veggente".

 

 

L'8 agosto 2001, Mirjana viene intervistata da padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria:

Mirjana: Sono molto emozionata, mi emoziono molto e quando vedo la Madonna, quando vedo quell'amore che lei ha per tutti noi, quando vedo tutto quello che fa per noi, non posso rimanere...
Sono così di carattere e mi arrivano le lacrime. Che posso farci?
Dico sempre dentro di me che sono stupida, dico tante cose, mi propongo di non piangere perché la gente si spaventa, di stare tranquilla, ma questa cosa è più forte di me.
Padre Livio: Per noi queste tue lacrime sono un segno dell'autenticità dell'apparizione.
[Mirjana di Medjugorje, La Madonna prepara per il mondo un futuro di pace. Intervista di padre Livio ai microfoni di Radio Maria, Shalom, 2002, pp. 38-39]

 


Qualche considerazione preliminare. Mirjana cessò di avere le "apparizioni" quotidiane il 25 dicembre 1982. Quel giorno la Gospa (Madonna di Medjugorje) le disse:

 

Ti apparirò il giorno del tuo compleanno e quando avrai difficoltà nella vita.
[René Laurentin, 
Messaggio e pedagogia di Maria a Medjugorje. Raccolta cronologica dei messaggi, Queriniana, 1988, p. 174]

 


Nell'agosto 1987, però, la Gospa cambiò idea e per Mirjana cominciarono delle altre apparizioni (inizialmente, locuzioni interiori), il 2 di ogni mese, terminate nel marzo 2020.


E' da notare che gli altri "veggenti" del gruppo, ad eccezione della sorridente Vicka, si sono da sempre e di norma mostrati più freddi nel corso delle apparizioni. Già nel 1983 padre Bubalo faceva presente:

 

Quando vi osservo durante gli incontri, ed è accaduto anche l'altra sera, vedo qualche volto senza nessun cambiamento: rimane freddo, senza che si mostri commosso o raggiante.
[Janko Bubalo, Mille incontri con la Madonna, Edizioni Messaggero di Padova, 1986, p. 108]

 


Detto questo, il fatto che sia possibile secernere poche lacrime a comando, anche tramite l'utilizzo di apposite tecniche, è ben noto (in fondo a questa pagina sono disponibili diversi video dimostrativi in merito). Nello specifico, Mirjana, in concomitanza con la sua piccola lacrimazione, assume dei comportamenti che sono coerenti con l'ipotesi che utilizzi alcune tra le varie tecniche esistenti.
Nel suo libro Storia delle lacrime. Aspetti naturali e culturali del pianto, edito da Feltrinelli nel 2002 (versione originale: Crying: The Natural and Cultural History of Tears, W. W. Norton & Co Inc, 1999), Tom Lutz scrive:

 

Una studentessa di recitazione mi ha riferito di essere in grado di piangere in qualunque momento, semplicemente ricreando nel suo corpo le condizioni del pianto, senza ricorrere a pensieri tristi di sorta. Le chiesi di dimostrarmelo, e lei, dopo aver piegato il capo in avanti, prese a respirare in modo profondo e rumoroso. Nel giro di qualche secondo era scossa da singulti, e le lacrime le scorrevano copiose sul viso, senza stimoli particolari, a parte la respirazione intensificata. Un altro attore, che adottava un sistema simile, mi raccontò che all'inizio della sua carriera per piangere era solito riandare col pensiero al ricordo del suo cane morto ma ormai anche lui lavorava rievocando le sensazioni fisiche del pianto.
[Tom Lutz, Storia delle lacrime. Aspetti naturali e culturali del pianto, Feltrinelli, 2002, p. 76]

 


Come viene chiaramente spiegato nel seguente video (in inglese, con possibilità di attivare i sottotitoli nella stessa lingua) del canale YouTube The Actors Academy, le tecniche più semplici consistono nel fissare un punto, evitare gli ammiccamenti palpebrali e, quando necessario, espirare senza poi inspirare per un po' di tempo.


 

 

 

Cosa fa Mirjana? Dieci o venti secondi prima delle sue apparizioni, la "veggente", che sta pregando con il volto tesissimo e gli occhi bassi, inizia a inspirare profondamente. E' facile capire, da questo segno, che sta per iniziare l'apparizione.
Quindi Mirjana solleva il capo ed infatti l'apparizione comincia.
Giocoforza Mirjana fissa la presunta apparizione, gli ammiccamenti palpebrali sono poco frequenti, e in diversi momenti inspira molto profondamente (come sarebbe naturale che facesse chi, prima di quel momento, avesse trattenuto il respiro per alcuni secondi). A volte, una lacrima riga la sua guancia.

 

 

 

Per finire, ecco quattro video in cui altrettante ragazze esibiscono la propria capacità di piangere a comando:

Marco Corvaglia

Pubblicato il 3 novembre 2009. Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2020

 

Copyright © Marco Corvaglia. Riproduzione riservata

Ecco il link al video del servizio su Medjugorje (con la mia partecipazione) mandato in onda dalla trasmissione Le Iene su Italia 1 il 26 marzo 2021.